Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘migliorare’

Bass Guitar player by Pega

Bass Guitar player - © Copyright 2008 Pega

Può sembrare una banalità ma non lo è…
Se chiedi ad una persona che scrive, qual è la cosa più importante per uno scrittore, quale attività più aiuta a sviluppare il talento di saper creare testi interessanti, originali e coinvolgenti, la risposta sarà sempre la stessa: leggere.
Qualcosa di analogo capita quando si parla con chi vive di musica. L’ascolto di una varietà di generi ed il costante contatto con le opere altrui, è il tipico atteggiamento di chi trasforma in prodotti musicali la propria vena creativa.
Per le arti visive, e quindi anche per la fotografia, è esattamente lo stesso.
E’ sì importante formarsi tecnicamente ed acquisire le basi per essere in grado di utilizzare con abilità i nostri strumenti, ma altrettanto fondamentale è l’attività di continua “alimentazione” della creatività e capacità di critica attraverso l’osservazione del lavoro altrui, in particolare di ciò che è reputato di livello eccellente, meglio se nel settore che più ci interessa.
Insomma… vuoi essere un bravo fotografo di ritratti? Devi almeno una volta aver studiato il lavoro dei grandi del ritratto. Ti interessano i paesaggi o la fotografia naturalistica? Devi approfondire la produzione dei massimi esponenti di questa specialità.
La regola vale per qualunque altro filone fotografico. Le fonti non mancano. Mostre, esposizioni, libri, riviste ed ovviamente internet… ci sono infinite possibilità.
Nonostante questo, che in effetti può anche apparire banale, mi è però capitato più volte di rilevare come tra gli appassionati di fotografia questa voglia di studiare il lavoro altrui non sia così diffusa.

🙂

Annunci

Read Full Post »

TEN-cover-blogIeri ho letto un libro. Tutto d’un fiato…
Accidenti dirai… beh, non credo di aver fatto nulla di così esagerato, in realtà si tratta di una lettura molto breve, più precisamente di un breve e-book.
L’autore è quel David duChemin di cui pochi post fa parlavo citando il suo libro (cartaceo) “Within the frame”, un testo che mi è piaciuto moltissimo e che, come scrivevo, consiglo a tutti gli appassionati di foto.
Stavolta duChemin fa qualcosa di diverso. Sceglie un media che ormai è vicino al sorpasso, almeno in USA: il libro digitale. Un modo breve, sintetico e veloce per pubblicare. Costi di editing e distribuzione ridotti al minimo, niente stampa, sintesi e velocità ideali per i ritmi serrati a cui tutti ci stiamo adattando… Un modo di fare editoria di cui sentiremo sempre più parlare nei prossimi anni.

L’e-book si intitola 10 ed il sottotitolo è “Ten Ways to Improve Your Craft. None of Them Involve Buying Gear.”
È una sorta di “top ten” degli elementi che l’autore considera più importanti nella sua fotografia. Trentatrè pagine di immagini e parole che, uno per uno, analizzano e spiegano questi punti. Davvero molto interessante, per certi versi illuminante. Il concetto espresso con il sottotitolo è la chiave di maggior interesse, almeno per me: riuscire a migliorare significativamente le proprie foto, non pensando che per ottenere ciò si debba passare attraverso un upgrade della propria attrezzatura.
Per ovvi motivi non andrò a dire molto di più su questi dieci punti, sarebbe illecito oltre che scorretto. Il PDF ha un costo davvero irrisorio: con 5 dollari puoi scaricarlo e, volendo, stamparlo ad alta qualità.
Posso comunque dire che ho trovato questa lettura davvero stimolante, tanto che sto già meditando di prendermi anche il seguito… un altro e-book che si chiama “Ten more”.

Per chi volesse approfondire il sito di duChemin è: www.pixelatedimage.com

Read Full Post »

chdkSiete possessori di una compatta Powershot della Canon ?

Forse non vi dico niente di nuovo ma se già non lo conoscete, vale la pena di dare un’occhiata e vedere se il vostro modello è compatibile, quindi scaricare ed installare CHDK.

CHDK è un firmware aggiuntivo gratuito che aumenta notevolmente le potenzialità di quasi tutte le versioni Canon Powershot ma anche di altri modelli dello stesso produttore.  Non è assolutamente invasivo nè pericoloso per la vostra fotocamera perchè si installa su una normale scheda SD e si “affianca” al firmware originale, fornendo nuovi menù ed espandendo le capacità della macchina senza pregiudicarne in alcun modo il funzionamento o le caratteristiche di compatibilità con la garanzia.

L’elemento che a mio avviso rappresenta il maggior vantaggio che si ottiene con CHDK è la possibilità di salvare le immagini in formato RAW.

Il RAW è in sintesi l’immagine esatta catturata dal sensore della fotocamera, senza alcun trattamento di processing… NON è come alcuni dicono l’equivalente digitale del negativo.. è molto di più : è l’equivalente digitale della “pellicola ancora da sviluppare”.

Ogni macchina digitale “processa” poi i dati del sensore per produrre il JPG, introducendo un maggior contrasto, saturando i colori ed applicando una serie di algoritmi che portano poi alla salvataggio file sulla scheda di memoria. Questi passaggi equivalgono a quello che un tempo era lo sviluppo del negativo e come tutti i processi di questo mondo, introducono un insieme di fattori di imperfezione oltre ad un elemento di “non ritorno” nei confronti dei dati originariamente presenti sul sensore.

Poter avere il RAW è quindi fondamentale per chiunque voglia seriamente poter lavorare con le immagini, conservare il vero originale catturato dal sensore, gestire al meglio il contrasto e la fase di elaborazione dei colori ed anche fare una cosa che solo con il RAW si può fare : modificare l’esposizione in postproduzione.

Canon Powershot A630E pensare che poco prima sapere dell’esistenza di CHDK, mi ero quasi risoluto ad acquistare una compatta in grado di salvare in formato RAW, come per esempio la Nikon P6000 o l’eccezionale Canon G9/G10… Sentivo infatti l’esigenza di poter scattare al meglio anche quando avevo solo la compatta a disposizione e non la mia bella reflex…. Beh ho risparmiato un po’ di soldi… almeno per il momento… 

Ma CHDK non si ferma qui ! Questo add-on introduce molte altre delizie tra cui :

  • display degli istogrammi
  • display “alte o basse luci” (diagramma a zebra)
  • indicatore percentuale dello stato di carica della batteria (decisamente più efficace ed anche calibrabile !)
  • Bracketing. Permette di scattare più foto in sequenza variando automaticamente alcuni parametri come diaframma e/o esposizione ed addirittura la messa a fuoco.
  • Zoom ottico per i video. E’ possibile utilizzare lo zoom ottico nelle riprese video: la differenza di qualità è davvero notevole.
  • Altissime velocità di scatto, fino ad 1/40.000 con addirittura il flash sync !

La lista in realtà è molto lunga e non credo sia più di tanto utile continuare. Se la questione vi interessa sul serio non avete che da fare un salto sul sito dedicato :  http://chdk.wikia.com/wiki/CHDK

Buon divertimento.

[Cameras don’t take pictures, people do !]

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: