Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘raiders’

Ricordi Harrison Ford nei panni di Indiana Jones nel film “I predatori dell’Arca perduta”?
Era il 1981 ed adesso, per il trentennale, il fotografo ed animatore Jeff Gurwood ha realizzato un piccolo capolavoro: il video in stop motion del prologo di questo celebre film.

Come tutti i lavori creati con questa tecnica, tipica dell’era pre-digitale, si tratta di una sequenza di migliaia di fotogrammi realizzati singolarmente, scattando dopo aver impercettibilmente modificato la posizione delle figure di plastilina, costruendo così il movimento.
E’ un lavoro notevole, che in questo caso, oltre a dar prova di una grande abilità dell’autore nel gestire tecnicamente i personaggi e ripercorrere con fedeltà la sceneggiatura, dimostra anche un’attenzione ed una cura della fotografia davvero spettacolari.

Buona visione! 🙂  

Read Full Post »

Downhill riders
Downhill riders – © Copyright 2009 Pega

Nella cultura orientale c’è un concetto che mi ha sempre affascinato.
I Giapponesi lo chiamano “Yohaku-no-bi” è la “bellezza di ciò che manca” , il gusto di esprimere il bello attraverso il togliere o il nascondere.

A differenza di altre arti, della musica per esempio, dove per togliere si può solo far ricorso al “non mettere”, in fotografia si ha la possibilità di esplorare questo filone creativo in due modi.
Il primo è quello di cui parlavo nel post “l’arte del levare” di qualche tempo fa, il secondo è invece quello di creare uno spazio negativo nelle nostre immagini.  
Lo spazio negativo può essere ciò che circonda il nostro soggetto e lo esalta, crea drammaticità ed intensità nell’immagine, oppure può essere il soggetto stesso della nostra fotografia.

La prossima volta che sei a fotografare prova sperimentare questo concetto, lascia che lo spazio negativo faccia parte di qualche tua immagine.

Ah, dimenticavo… lo spazio negativo non deve essere necessariamente… nero.

🙂

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: