Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘finestre’

Monday morning

Monday morning -© Copyright 2010 Pega


Riecco il weekend assignment, questa sorta di “missione fotografica” periodica che ormai da molto tempo ti propongo.
L’idea di fondo è sempre la stessa: uscire e fotografare con in mente un compito assegnato, comportandosi un po’ come un reporter o un fotografo incaricato di svolgere un lavoro su commissione, da svolgere con creatività ed autonomia.
Per questo weekend il tema è apparentemente banale: le finestre.
La finestra è un soggetto facile ma per questo molto rischioso. Fotografando una finestra si rischia di cadere nel banale. Eppure è un elemento carico di possibili significati, proiezioni e letture.
La finestra rappresenta una chiusura ma anche una via di comunicazione, mette in contatto l’interno con l’esterno, permette il passaggio della luce e può consentire poi, a chi è fuori, di sbirciare dentro. Una finestra può essere nuova, magari moderna e colorata, oppure antica e suggestiva; in ogni caso è probabile che sia fotogenica, specie se coinvolge l’elemento umano.
In questo fine settimana trova la “tua” finestra, cerca inquadratura e composizione, gioca con le eventuali figure coinvolte nella scena e poi scatta qualche fotografia cercando un significato tuo.

Come sempre ti invito poi ad inserire la tua immagine in un commento a questo post. Condividere è divertente e può portare a vedere la tua foto visitatori che la apprezzeranno.

—————————————————–
Clicca qui per visualizzare l’elenco di tutti i Weekend Assignment precedentemente proposti.

Annunci

Read Full Post »

Seduto nell'angolo

Seduto nell'angolo - © Copyright 2010 Pega

La sala è bellissima… la luce dell’alba la invade dalle piccole finestre che si aprono a levante.
E’ inverno e fa freddo ma quella luce è calda, quasi magica, e sembra scaldare le mura spesse.
I nostri passi sono all’inizio gli unici rumori, poi qualcuno scatta una foto. Il tipico click dello specchio della reflex riverbera tra le pietre.
E’ l’inizio di un lento incalzare di scatti, i miei compagni di questa “levataccia” si muovono cercando composizioni e soluzioni di luce…

Io mi aggiro nella sala senza scattare, cercando di non invadere le inquadrature degli altri. Cerco di capire come provare a catturare la bellezza di questa atmosfera in una foto…
So già che non riuscirò ad immortalare le sensazioni di questo posto, visitato a quest’ora, così deserto ed affascinante… avvicino più volte la macchina all’occhio, poi provo qualche scatto, ma so di essere molto lontano da ciò che sto cercando.

Non abbiamo molto tempo, la magia della luce dell’alba è passeggera, ancora qualche minuto e sarà tardi.
Decido mi mettermi in un angolino a godermi l’atmosfera, senza preoccuparmi di raccogliere immagini.
E’ un angolo fuori dalle inquadrature migliori, un punto da cui non disturbo l’opera degli altri.
Mi rilasso ammirando ancora lo splendore del posto.

Ad un tratto tutto diventa ovvio. Mi basta inquadrare e scattare, era quella la posizione che cercavo.
Era quella la mia foto.

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: